Il Vangelo secondo Giotto

Il Vangelo secondo Giotto

Vuoi conoscere la Cappella degli Scrovegni?

Osserva alcune immagini della Cappella Scrovegni a Padova, una piccola cappella nel cuore della città le cui pareti ci regalano un ciclo pittorico di affreschi davvero stupendo, realizzato appunto da Giotto  intorno al 1300. Il Vangelo illustrato lo potremmo definire… In questo breve viaggio ne scoprirai alcuni.

La cappella della Scrovegni interno

Ammira tutta la bellezza di questi affreschi in questo video

Il Battesimo di Gesù nel Giordano

Il Vangelo secondo Giotto

Il tradimento di Giuda (l’annuncio)

Breve introduzione:

Gesù, durante l’ultima cena con i suoi discepoli, prima della sua cattura e del suo arresto, annunciò il tradimento  da parte di uno di loro lasciando tutti  in totale sconcerto e incredulità. Gesù è profondamente rattristato e turbato nell’anima come dicono i vangeli e i discepoli smarriti per quello che hanno udito. Il tradimento di Giuda sta per compiersi, trenta monete d’argento è il prezzo pattuito con i sacerdoti del Tempio per consegnare nelle loro mani il maestro.

Guarda il video

Esplora l’immagine interattiva dell’affresco di Giotto che si riferisce al brano di Giovanni: l’annuncio del traditore.

L’annuncio del traditore *clicca qui*

E ora sei pronto per un bel giochino?

Riconosci i personaggi- *Gioca*

 Il Bacio di Giuda

Breve introduzione:

È notte, Gesù si affida alla preghiera in totale solitudine mentre i suoi amici dormono ignari di quello che sta per compiersi. Una folla armata di bastoni e spade irrompe nel giardino, Giuda si avvicina al maestro e lo bacia, il bacio appunto era il gesto concordato per indicare Gesù e consegnarlo indifeso nelle mani dei nemici. Gesù è completamente solo, tutti sono fuggiti, anche i suoi amici per paura di essere arrestati.

Guarda il video

Esplora l’immagine interattiva del dipinto di Giotto che si riferisce al brano di Marco 14: il bacio di Giuda

Il Bacio di Giuda *clicca qui*

Il processo a Gesù

Breve introduzione: 

Gesù dopo la cattura nel giardino del Getzemani con la complicità del suo discepolo traditore fu condotto presso il Sinedrio e il Sommo sacerdote Caifa per essere processato e interrogato circa il suo insegnamento, la sua missione e i suoi discepoli. Essi speravano di raccogliere prove sufficientemente gravi per accusarlo davanti al procuratore romano Ponzio Pilato e procurargli la condanna a morte. A tal fine ingaggiarono anche dei falsi testimoni.

Guarda il cartone

Esplora l’immagine interattiva dell’affresco di Giotto che si riferisce a questo brano

Divertiti con qualche giochino

*Riconosci i personaggi* -Gioco-

*Scappa e mettiti in salvo nella casella corretta* -Gioco-

Gesù schernito e oltraggiato

Breve introduzione:

La lunga notte volge al termine, i capi dei sacerdoti, e i membri del Sinedrio conducono Gesù dal procuratore romano Ponzio Pilato per chiederne il processo e la condanna avanzando numerose e pesanti accuse. L’interrogatorio si svolge nel pretorio mentre per non contaminarsi, essendo la vigilia della Pasqua, essi attendono il verdetto fuori insieme a tutta la folla. In seguito alla condanna di crocifissione, sebbene il procuratore non trovasse alcuna colpa imputabile di morte, ordina la flagellazione di Gesù. Ed è proprio questa scena che Giotto rappresenta nell’affresco (non l’interrogatorio davanti alla massima autorità romana in Palestina, ma la derisione e gli oltraggi subiti prima della crocifissione. Pilato era solito liberare in occasione della Pasqua ebraica, un carcerato. Perciò convinto dell’innocenza di Gesù, chiede alla folla la libertà per Gesù o Barabba, un bandito della peggior specie. La folla, istigata dai capi dei sacerdoti, chiede la liberazione di quest’ultimo. Pilato allora, anche se a malincuore, consegna Gesù per essere crocifisso.

Esplora l’immagine interattiva dell’affresco di Giotto 

*Clicca qua*

Qualche giochino ti va di farlo? Mettiti alla prova

*E ora si vola su un aeroplanino* Gioco

*Riconosci i personaggi dell’affresco* Gioco 

La crocifissione
Breve introduzione

La crocifissione era, al tempo dell’Impero Romano, una modalità di esecuzione della pena di morte che veniva inflitta agli schiavi, ai sovversivi e  agli stranieri, non veniva però comminata ai cittadini romani. L’ evento tragico della crocifissione di Gesù è narrato dai quattro vangeli anche se le informazioni che forniscono sono a volte discordanti tra di loro. Gesù, fu crocifisso insieme a due malfattori sul luogo del cranio detto il Golgota, una  piccola altura a settentrione di Gerusalemme e i sinottici indicano in particolare che alle 12 la terra si oscurò fino alle 3, ora in cui Gesù morì, il velo del Tempio si squarciò e secondo Matteo ci fu un grande terremoto. Un centurione romano vedendo questi stravolgimenti affermò che Gesù era realmente figlio di Dio. Questo affresco si riferisce in particolar modo al Vangelo di Giovanni per la presenza di molti particolari: la presenza di Maria, Giovanni (il discepolo che Gesù amava) e le altre donne, la ferita al costato e la tunica tirata a sorte dai soldati.

Guarda il cartone che ti propongo qui di seguito

Esplora l’immagine interattiva per scoprire cosa dicono i Vangeli e come interpreta Giotto questo evento

E ora sarai di sicuro pronto a riconoscere i personaggi presenti nell’affresco e menzionati nel Vangelo di Giovanni

*Riconosci i personaggi* Gioco

La Resurrezione

La Resurrezione è l’evento centrale di tutta la narrazione evangelica, il fulcro della fede cristiana.I Vangeli narrano che il terzo giorno dopo la deposizione del corpo di Gesù all’interno del sepolcro avvenne la sua Resurrezione dalla morte, non vi furono testimoni oculari a questo straordinario evento. Matteo afferma soltanto che vi fu un gran terremoto; pertanto i testi non descrivono come sia accaduto, ma solo la testimonianza della tomba vuota il mattino dopo il sabato, scoperta da alcune donne che si erano recate là di buon ora per ungere il corpo di Gesù con oli profumati e le apparizioni successive ai discepoli e ad alcune donne (nell’affresco di Giotto è rappresentata l’apparizione del Risorto a Maria di Magdala presso il sepolcro).

Guarda il cartone animato.       (fonte Youtube)

E ora sei curioso di esplorare l’immagine interattiva dell’affresco di Giotto?

L’Ascensione Di Gesù

Breve introduzione: I Vangeli riguardo l’Ascensione si limitano ad un breve accenno. Essa è narrata in maniera più esplicita negli Atti degli Apostoli che la tradizione ascrive allo stesso Luca. Dopo la Resurrezione, molte volte Gesù era apparso vivo ai suoi discepoli e aveva parlato loro, istruendoli sul regno. Nel quarantesimo giorno dopo la Resurrezione di Gesù, mentre erano sul Monte degli Ulivi, egli fu sollevato in alto e una nube lo sottrasse allo sguardo attonito dei discepoli, rimasti inginocchiati ad osservare il cielo. Due angeli annunciarono loro il suo ritorno glorioso in terra. Gli Apostoli a quell’annuncio fecero ritorno a Gerusalemme.

Guarda il cartone animato (fonte youtube)

E ora esplora l’immagine interattiva dell’affresco di Giotto raffigurante l’Ascensione di Gesù.

 

 

Precedente Le persecuzioni e le catacombe Successivo Dalle basiliche paleocristiane alle grandi cattedrali