Accoglienza scuola primaria classi 4-5

Accoglienza scuola primaria classi 4-5

Il ritorno a scuola, dopo la lunga pausa estiva, è un momento carico di aspettative per i bambini e non solo, le famiglie e gli insegnanti aspettano con trepidante attesa il suono della campanella che annuncia l’inizio del nuovo anno scolastico. Tutti sono emotivamente molto coinvolti. È il giorno degli incontri, degli abbracci, dei saluti, dei sorrisi, ci si racconta, ci si ritrova dopo tanti mesi e ci si scopre anche un po’ cambiati. Che bello ritrovarsi nuovamente insieme, nella stessa aula, nello stesso luogo che ci ospita da tanto tempo. L’accoglienza è un momento importante, si sciolgono le iniziali paure o incertezze che possono scaturire nel bambino, è un momento in cui si acquisisce sicurezza, si riprende il filo, si ritorna sulla stessa strada, si ristabilisce quella consuetudine che si era persa. Il bambino realizza che tutto è rimasto dov’era e com’era. La scuola c’è, nessuno l’ha spostata, anche se le pareti sono un po’ spoglie, è rimasta là ad attendere il ritorno dei bambini,  i compagni ci sono (e sono anche più coloriti e rilassati diciamo anche più simpatici) le maestre sono pronte e pimpanti come mai durante tutto l’anno (qualcuna non ci sarà, ma ce ne sarà un’altra, pazienza, ma sarà pimpante ugualmente), le mamme felici ma anche un po’ ansiose chiacchierano fuori in cortile, alcune scappano al lavoro, altre sbirciano dalle finestre incuriosite, (non si può) ma le perdoniamo, è il primo giorno anche per loro, è il primo giorno per tutti… insomma non è cambiato proprio nulla, vero? Siamo pronti?

Iniziamo? E che sia un buon inizio.

Cliccando sul link seguente si aprirà una sfogliabile digitale ricco di spunti e proposte operative per avviare e sostenere una conversazione con i bambini: come sarà il nuovo anno scolastico? Cosa faremo? Come lo affronteremo? Quali sono i nostri propositi? Parliamone insieme

* sfogliabile da proiettare*

My new year

 

 

 

 

 

 

 

 

Un albo illustrato dalla trama tenerissima: un dialogo incalzante tra una bambina e il suo papà che le domanda cosa le piace. Il titolo è “Chiedimi cosa mi piace”. Questo testo favorisce momenti di socializzazione e apertura verso l’altro. È un po’ come chiedere parlami di te, di quello che sei, del mondo che ti circonda e che ti affascina.

Immagini dal libro
  • Ti va di fare un giochino molto divertente? Gira la ruota e scegli l’aggettivo che ti rappresenta di più.
  • I AM… clicca sul link 
  • Gira la ruota!

Frasi da colorare: fonte Pinterest

Precedente La Pasqua nell'arte: da Leonardo da Vinci a El Greco Successivo Le religioni in cartolina